Menù principale

Menù principale

Menù principale

Clicca qui per scaricare il gioco!

Torna alla pagina iniziale

La Spada della foresta vivente
recensione
"Caliamoci in un mondo antico fatto di spada, coraggio ed onore!"

Questo CD di produzione italiana contiene un gioco d'avventura con piccoli elementi di RPG ed un opera multimediale che ci permetterà di approfondire le nostre conoscienze storiche dell'epoca dei franchi e di Carlomagno.

Nel gioco prenderemo il controllo di Gerard uno scudiero di nobili origini residente nella reggia del Re di Aquisgrana per frequentare l'Accademia Palatina e diventare così un nobile cavaliere. La terra di Dùlen, dove risiede la reggia, stà attraversando un periodo di grande crisi dovuta principalemte alla "Gramapluma" una malattia che affligge tutte le piantagioni di grano e che stà letteralmente affamando il popolo. Le credenze superstiziose del popolo narrano che questo male sia causato dagli influssi magici malefici del terribile drago Malsoffio, un essere demoniaco che si annida nel profondo di una grotta nella foresta maledetta di Chendor.
Il Re, pur non credendo a tali leggende, decide di inviare in missione, per placare le ire dei popolani, il suo miglior cavaliere, Orlando, armato della mitica spada "Durlindana" ad indagare nel profondo della foresta. Qualcosa accade in quel tetro luogo, Orlando si trova a contatto col drago e viene imprigionato da un alone magico, la scena non passa inosservata però, ad essa assiste Angelica, maga e guida spirituale di Gerard, la quale si muta in farfalla e corre ad avvisare lo scudiero dell'accaduto.
Gerard prova a dare l'allarme ma si deve scontrare con la diffidenza del re, delle guardie e del suo maestro. Tocca a voi dargli una mano per liberare Orlando dalla foresta prima che ne resti imprigionato per sempre...

Questo gioco venne pubblicato nel 1997 in pieno "fermento multimediale", era infatti quello il periodo in cui si saggiavano le potenzialità del supporto CD. L'idea era quella di creare una collana di adventure fantasy da distribuire mensilmente in edicola. Le scarse vendite di questo episodio ed il trend in discesa dell'edicola come punto vendita alternativo però tarpo le ali a questo progetto. Questo gioco risulta dunque estremamente raro e particolarmente godibile, non tanto per la sua realizzazione ma per la grande quantità di spunti storici che sono contenuti sia nel gioco sia nella piccola enciclopedia inclusa nello stesso.

Gioco per Windows, avventura in terza persona, inventario non combinabile, dialoghi interattivi, pixel hunting assistito ed interfaccia pop-up.

Note sulla versione: proponiamo l'immagine ISO del CD originale (circa 180 Mb), una volta scaricati i pacchetti e lanciato il converter, otterrete un file zip che contiene l'ISO, una volta scompattato il file potrete utilizzare l'ISO con il vostro programma di masterizzazione.

L'interno del castello.

Confezione e Manuale: 5,5
Scatola di cartone in formato abbastanza atipico (sottile e lunga), contenete un manuale di poche pagine ed il CD.

Grafica: 5,5
L'interfaccia di gioco e della sezione multimediale molto pulita e razionale. La grafica del gioco è stata realizzata in 3D precalcolato a 256 colori; il tutto viene reso in 640x480. I materiali utilizzati sono un pò troppo "artificiali" e le animazioni abbastanza legnose. La visione d'insieme non è malvagia.

Sonoro: 6
Il gioco è stato completamente doppiato in lingua italiana, la bravura di alcuni attori però è alquanto discutibile. Le musiche sono in standard MIDI, di buona qualità ma in numero esiguo.

Interfaccia: 5,5
L'interfaccia di gioco è abbastanza razionale e completamente drag'n'drop. Il sistema di dialogo interattivo spiazza un poco però, durante i discorsi con i personaggi i punti salienti verrano registrati fra gli "indizi" (icona della sfera di cristallo). Quando vorrete parlare di queste vostre scoperte con qualcuno dovrete trascinare l'indizio sulla persona.

Longevità: 5
Quella del gioco in se stesso non è altissima ma la presenza dei goodies nel CD continua a rappresentare motivo d'interesse anche dopo aver terminato l'avventura..

Trama: 5,5
Pochi riescono a resistere al fascino del medioevo e alla possibilità di diventare cavaliere. La base è buona ma non è stata rifinita con cura.

Enigmi: 5
Facili, ma gran parte di loro si sbloccano solo con lo scorrere del tempo. Gli elementi RPG, appena accennati, ci costringono a dormire e a mangiare (anche se ho notato che il mancato adempimento di questi oneri influisce molto poco sullo svolgimento del gioco).

Conclusione:
Una vera rarità, completamente in italiano. Anche se la fattura del gioco non è propriamente eccelsa il titolo si salva grazie alla sua componente storica. Da provare... se si ha una buona connessione.

Voto 6