SCOPO del SITO


Questo sito perché?

A chi può tornare utile?

Abandonware, questo sconosciuto...

FAQ Ufficiale (in inglese)

Traduzione in Italiano della FAQ Ufficiale originale (versione 0.99)

Ma tutto ciò è legale?

E allora perché tanto rumore? E soprattutto: perché un'area Download?

Cosa trovo oggi su questo sito?

Progetti futuri


Questo sito perché?

Lo scopo del SitoSenzaNome.it è quello di far conoscere ai "più giovani" e riavvicinare i "più vecchi" al fantastico (o nostalgico?) mondo dei giochi d'epoca, vere colonne portanti del mondo videoludico odierno. Tutti conoscono Quake 3, Red Alert o FIFA 200x. Ma quanti di voi conoscono i loro illustri predecessori: Wolfenstein 3D, Dune 2 e FIFA International Soccer? Tra questi cimeli si annida anche qualche sparuto titolo per Windows ma quella che voglio esaltare su queste pagine è l'éra del gioco per il mitico (e non ancora defunto) MS-DOS a partire dal tempo pionieristico delle avventure testuali.

Spinto dall'ultima moda partorita dalla rete (dopo il fenomeno dei siti Porno, dell'Emulazione e degli MP3), vogliamo riproporvi l'ebrezza del cosiddetto Abandonware e, se possibile, avendo un occhio di riguardo particolare verso i giochi "italiani" (tradotti o nostrani).

A chi può tornare utile?

Beh, ai collezionisti di software no di certo (leggi oltre: Ma tutto ciò è legale?) ma per chiunque possieda ancora uno sgangherato 386 o un malridotto 486, il SitoSenzaNome.it è una vera manna dal cielo! DOSsisti incalliti, puristi del pixel "globoso": stanchi di sentir parlare di VESA, accelerazione 3D hardware, DirectX e OpenGL? Beh, allora l'Abandonware del SitoSenzaNOme.it fa proprio al caso vostro!!!

Ma cosa si intende esattamente per Abandonware?

Abandonware, questo sconosciuto...

Col termine Abandonware, contrazione dei termini inglesi "Abandoned" e "Software", si considerano tutte quelle produzioni (sia giochi che applicazioni) datate, in disuso, non più supportate dallo sviluppatore e non più in commercio. In poche parole: abbandonate.

Il termine è stato coniato piuttosto di recente ed è di uso comune nel "settore" anche se non ufficialmente riconosciuto (come invece lo sono i termini Shareware, Freeware, Cardware, E-mailware). Chi l'ha coniato? Narra la leggenda che l'ideatore sia stato, agli inizi del lontano 1997, un tale Peter Ringering, in contemporanea con un non meglio identificato Ben dall'Israele, entrambi stanchi di dover continuamente aggiornare i loro PC per riuscire a star dietro alle richieste hardware sempre più esigenti dei nuovi giochi in commercio. I due hanno così deciso di "promuovere" i vecchi giochi senza pretese ed hanno pertanto aperto i primi due siti Abandonware in assoluto. Il successo è stato immediato (il tam tam si sparge velocemente sulla rete!) e c'è chi ne ha subito approfittato per etichettare e mettere in linea come Abandonware qualsiasi sorta di titolo. Ben presto, anche per salvaguardare l'idea stessa dell'Abandonware, ci si è resi conto che era necessario attribuire al termine Abandonware un significato ben definito.

Al momento, fermo restando che comunque deve trattarsi di software 1) non più in commercio, tutti gli addetti sono concordi nell'affermare che, per essere considerato Abandonware, un titolo deve essere 2) fuori produzione da almeno 5 anni e 3) non essere più supportato in nessun modo dallo sviluppatore. Recentemente, sia perché entro questa definizione rientrava una quantità immensa di titoli, sia per tutelare quei titoli per i quali gli sviluppatori nutrivano ancora degli interessi, è stata aggiunta una importante clausola secondo la quale 4) un titolo, seppur rientrante nelle 3 condizioni precedenti, non è da considerarsi Abandonware qualora lo sviluppatore lo richieda esplicitamente.

Seguendo queste semplici 4 Ufficiali Regole d'Oro dell'Abandonware, ogni titolo prodotto nella storia videoludica può pertanto venire facilmente identificato come Abandon o meno.

Tutta lo scibile sull'Abandonware (le sue origini, lo scopo, ecc.) è stato raccolto nella FAQ Ufficiale in Inglese mantenuta dall'Official Abandonware Ring che potete raggiungere qui.

Per chi non avesse molta dimestichezza con la lingua inglese, vi proproniamo qui una Traduzione della prima versione della FAQ, la 0.99 (al tempo scritta da Peter Ringering in persona!), che grossomodo, perlomeno nei concetti di base, ricalca le versioni più aggiornate. Ringraziamo lo sconosciuto traduttore (il quale non ce ne voglia per eventuali riadattamenti di stile e lievi correzioni al suo testo!). Vi invitiamo caldamente a leggerla (è anche inclusa una lista, al momento NON aggiornata, dei titoli da NON considerarsi Abandonware)!

La FAQ Ufficiale in Italiano, invece, a cura proprio del SitoSenzaNome.it, è consulatbile qui . Essa raccoglie tutte le informazioni più aggiornate sul fenomeno Abandonware con un occhio di riguardo alla scena ed alle risorse italiane, compreso l'Elenco NON Abandon Ufficiale Italiano.

Il nuovo Elenco NON Abandon Ufficiale Italiano (più o meno completo ed aggiornato) dei titoli comunementi scambiati per Abandonware (ma che tali NON sono!) , a cura del SitoSenzaNome.it stesso, è invece consultabile qui. Ancora una volta è vivamente consigliata (anzi, obbligata) la lettura!

Ma tutto ciò è legale?

Il confine tra legale ed illegale, su Internet, è sempre molto labile. Abbiamo di fronte un fenomeno nuovo. La maggior parte delle Software House (e dei Distributori) non si è ancora mossa a livello legale. Per adesso solo le "solite" intimidazioni. Purtroppo, anche se ci sono centinaia di utenti con buoni propositi, come spesso accade su di un media libero (ed anarchico) come Internet, c'è anche una folta schiera che se ne infischia delle genuine motivazioni dei più e coglie l'occasione per etichettare come Abandonware (ed offrire gratuitamente) programmi usciti dallo scaffale appena la stagione scorsa. C'è da aspettarsi, quindi, che in un futuro non troppo lontano parta una grande offensiva da parte di chi giustamente si vede arrecare un grosso danno nelle vendite...

Ma torniamo alla domanda principale: (restando nei limiti citati poco sopra) tutto ciò è legale? La risposta è: No, sicuramente no. Pensate ad un vecchietto che schiatta (pace all'anima sua!): se voi vi impadronite della sua vecchia Giardinetta sarà appropriazione indebita (oppure furto o qualcos'altro di simile, diamine!). Più o meno succede la stessa cosa con un programma Abandonware: solo perchè la Software House (o il Distributore ufficiale) non esiste più o solo perchè il programma non è più in commercio non vuol dire che siete autorizzati a copiarlo tranquillamente. Il vostro gesto equivarrebbe comunque a duplicazione illegale di materiale protetto da copyright.

E allora perché tanto rumore? E soprattutto: perché un'area Download?

È presto detto: a differenza di ISO del DreamCast, di ROM dell'Ultra 64 o di MP3 dell'ultimo San Remo, difficilmente scaricando un titolo Abandonware dell'anno 1988 si danneggia economicamente la casa produttrice, sempre che questa esisti ancora.

Tutto il concetto di Abandonware si basa sulla TOLLERANZA (degli aventi a diritto, Autori, Software House o Distributori che siano) e delle Autorità proprio perché, pur infrangendo i Diritti d'Autore, NON si arreca però danno economico, trattandosi, per l'appunto, di materiale fuori commercio.

Vedetela anche così: se non scaricandolo dalla rete, dove potreste trovare ancora un titolo fuori produzione da anni? Il SitoSenzaNome.it nasce con l'apposito intento di salvaguardare dall'estinzione certa i migliori (poiché tutti non è davvero possibile!) titoli del passato, per farvi rivivere l'emozioni di un tempo, per mostrarvi come ci si divertiva un tempo e per non far tramontare del tutto il vostro vecchio 286.

Come già precisato, però, purtroppo tutto ciò non è legale e pertanto se non possedete l'originale del titolo scaricato vi rendete perseguibili dalla Legge e l'unico modo per non macchiarvi di reati è quello di cancellare il tutto entro il minor tempo possibile! Siete quindi avvertiti: anche se probabilmente nessuno vi contatterà mai per incriminarvi di un qualche reato informatico, è essenziale che sappiate a cosa potreste andare incontro. Badate bene, questo non è valido solamente per l'Abandonware che scaricate da qui ma anche per tutto l'Abandonware (presunto o "reale" che scaricate dalla rete. Ovviamente potete anche tenervi il tutto a vostro rischio e pericolo. Ma state certi che qualora fossimo contattati da qualche legittimo "avente Diritto" che si sente commercialmente danneggiato (magari perché ha deciso di rimettere in circolazione qualche raccolta di classici), faremo sparire all'istante dal SitoSenzaNome.it tutti i titoli interessati senza preavviso alcuno.

Cosa trovo oggi su questo sito?

Principalmente una vasta area Download (il tetto prefisso è quello dei 100 titoli) nella quale sono disponibili molti titoli "storici" dell'èra videoludica passta. La sezione Help, invece, contiene una vasta raccolta sia di Documenti che di Programmi necessari per godere al meglio dei titoli Abandonware sia su PC moderni che vetusti. L'immancabile Sezione dei Link può essere utile perché raccoglie i collegamenti ad altre pagine inerenti o simili all'argomento nonché alla maggior parte delle Software House del momento. Il Forum è una area interattiva (seppur non in tempo reale) in cui ognuno può postare mesaggi discutendo dell'argomento con altri visitatori del SitoSenzaNome.it. Abbiamo però in mente grandi progetti per il futuro...

Progetti futuri

Innanzitutto, se mai ci sarà il tempo, vorremmo implementare un Sondaggio con il quale conoscere meglio il nostro "pubblico". Ad esempio ci piacerebbe sapere quale fascia d'età media è interessata all'Abandonware e così via.

Vorremmo poi trasformare l'area Download in una vera e propria Enciclopedia dei titoli Abandonware, con tanto di recensioni, screenshot, consigli, trucchi e chi ne ha più ne metta. Purtroppo, per ovvi motivi di spazio, non potremo mettere in linea più di un tot di titoli per cui Enciclopedia sarà e resterà (cioé non diventerà un Distributore di giochi a sbafo!).

Questa Enciclopedia dovrebbe non solo poter fornire "vita, morte e miracoli" di un determinato gioco, ma anche di tutte le Software House storiche, con tanto di cronistoria, logo, sviluppatori e produzioni più famose (progetto in parte realizzatosi con gli Speciali del SiotSenzaNome).

È un'impresa improba, lo sappiamo, ma sognare non nuoce!!!


torna ad inizio pagina